Pici all'aglione
Ricette

Pici all’aglione

Vieni con noi alla scoperta di un piatto che racchiude l’autentica tradizione toscana: i pici all’aglione. Questa prelibatezza è un vero e proprio inno al gusto e alla semplicità che da secoli affascina i palati di tutti coloro che si avventurano nella cucina di questa regione. La sua storia è profondamente radicata nella cultura contadina, dove le nonne trascorrevano intere giornate a preparare questo piatto per le loro famiglie. Il segreto dietro il successo dei pici all’aglione risiede nella scelta degli ingredienti di qualità e nella pazienza nel prepararli. I pici, una sorta di pasta fatta in casa, sono lavorati a mano con una tecnica tramandata di generazione in generazione. L’aglione, un parente selvatico dell’aglio, conferisce al sugo un sapore robusto e intenso, capace di conquistare anche i palati più esigenti. Lasciati conquistare dai profumi e dai sapori avvolgenti che i pici all’aglione regaleranno al tuo palato: un viaggio indimenticabile tra le colline toscane in ogni boccone.

Pici all’aglione: ricetta

Gli ingredienti sono: farina, acqua, sale, olio extravergine d’oliva, aglione, pomodori pelati, peperoncino, sale e pepe.

Per preparare i pici, mescola 500 grammi di farina con 200 ml di acqua e un pizzico di sale fino a ottenere un impasto omogeneo. Lavora l’impasto fino a renderlo elastico e poi forma delle strisce lunghe e sottili di circa 1 cm di diametro. Puoi farlo arrotolando l’impasto tra le mani o usando il manico di un cucchiaio di legno. Una volta formati i pici, lasciali riposare per circa 30 minuti per farli asciugare leggermente.

Nel frattempo, trita finemente l’aglione e mettilo in una padella con un filo di olio extravergine d’oliva. Fai soffriggere l’aglione a fuoco medio-basso fino a quando non sarà dorato. Aggiungi i pomodori pelati precedentemente schiacciati con una forchetta, il peperoncino e una presa di sale e pepe. Lascia cuocere il sugo a fuoco lento per almeno 20-30 minuti, fino a quando non si sarà addensato.

Nel frattempo, porta a ebollizione una pentola di acqua salata e cuoci i pici per circa 6-8 minuti o fino a quando non saranno al dente. Scola i pici e trasferiscili nella padella con il sugo all’aglione. Soffriggi i pici nel sugo per qualche minuto, mescolando delicatamente per amalgamare i sapori.

Servili ben caldi, conditi con un filo di olio extravergine d’oliva e una spolverata di pepe fresco. Puoi anche aggiungere del parmigiano grattugiato se preferisci.

I pici all’aglione sono un piatto semplice, ma ricco di gusto e tradizione. Buon appetito!

Possibili abbinamenti

I pici all’aglione sono un piatto versatile e saporito, che si presta ad essere accompagnato da una varietà di cibi e bevande.

Per quanto riguarda gli abbinamenti culinari, puoi servirli come piatto principale, magari abbinandoli a una semplice insalata mista o a verdure grigliate. La loro consistenza rustica si sposa bene anche con carni bianche, come il pollo o il coniglio, o con il formaggio pecorino fresco o stagionato.

Dal punto di vista delle bevande, si prestano ad essere accompagnati da una varietà di vini toscani. Un Chianti Classico o un Brunello di Montalcino sono ottime scelte, grazie alla loro struttura e al loro sapore complesso, che si adattano bene alla robustezza del sugo all’aglione. Se preferisci un vino bianco, un Vernaccia di San Gimignano o un Vermentino saranno delle ottime opzioni, grazie al loro profumo fresco e alla loro acidità che bilanceranno l’intensità del sugo.

Se preferisci una bevanda analcolica, puoi abbinare i pici all’aglione con l’acqua minerale frizzante o con una limonata fresca e leggermente dolce.

In conclusione, possono essere accompagnati da una varietà di cibi e bevande, in base ai propri gusti e alle proprie preferenze. L’importante è che gli abbinamenti siano in grado di valorizzare e completare i sapori autentici e robusti di questa prelibatezza toscana.

Idee e Varianti

Ci sono diverse varianti della ricetta che puoi provare per aggiungere un tocco personale al piatto.

Una variante popolare è aggiungere della salsiccia sbriciolata al sugo all’aglione per renderlo ancora più saporito e cremoso. Basta soffriggere la salsiccia in una padella fino a quando non sarà ben dorata, quindi unirla al sugo all’aglione e lasciar cuocere insieme per alcuni minuti.

Un’altra variante è l’aggiunta di funghi, come i porcini, al sugo all’aglione. Dopo aver soffritto l’aglione, puoi aggiungere i funghi tagliati a fette e farli cuocere fino a quando saranno morbidi e dorati. Questo conferirà un aroma terroso e arricchirà il piatto con una nota di sapore in più.

Se sei amante del formaggio, puoi anche provare a gratinare i pici all’aglione al forno con una generosa spolverata di formaggio grattugiato. Prima di servire i pici, trasferiscili in una teglia da forno, spolverizza con formaggio grattugiato (come parmigiano o pecorino) e gratina fino a quando il formaggio non sarà fuso e dorato.

Per una variante più leggera, puoi sostituire i pomodori pelati con dei pomodorini freschi o addirittura con della passata di pomodoro. In questo modo otterrai un sugo più fresco e leggero, che si abbina perfettamente alla consistenza rustica dei pici.

Infine, puoi anche aggiungere delle olive nere o delle acciughe al sugo all’aglione per dare un tocco mediterraneo al piatto. Basta aggiungerle durante la cottura del sugo e lasciarle insaporire per alcuni minuti.

Queste sono solo alcune delle tante varianti che puoi provare per rendere il piatto ancora più gustoso e interessante. Sperimenta e divertiti a creare la tua versione preferita!

Potrebbe piacerti...