Ossibuchi con piselli
Ricette

Ossibuchi con piselli

La storia dei nostri deliziosi ossibuchi con piselli risale a tempi antichi, quando le nonne preparavano con amore e pazienza i piatti della tradizione. Questo piatto è un classico della cucina italiana, che incanta con il suo sapore ricco e avvolgente. Gli ossibuchi, tagli pregiati di vitello, vengono lentamente cotti in un gustoso soffritto di cipolla, carota e sedano, che dona loro una tenerezza senza confronti. Ma il vero tocco di magia arriva con l’aggiunta dei piselli, che donano freschezza e dolcezza al piatto. I piselli, delicati e verdissimi, si mescolano alle carni, creando un connubio perfetto di sapori e consistenze. Un’esplosione di gusto che conquista anche i palati più esigenti. La nostra ricetta segreta prevede infine di sfumare con il vino bianco, che conferisce un retrogusto aromatico e leggermente acidulo. Il risultato è un piatto che sa di casa, che scalda il cuore e che riporta alla mente i profumi e i sapori della tradizione. Gli ossibuchi con piselli sono una vera e propria coccola per l’anima, un abbraccio di bontà che si gusta lentamente, lasciandosi avvolgere da una sensazione di comfort e benessere. Provare per credere, ogni boccone è un viaggio nel tempo, alla scoperta delle radici della nostra cucina.

Ossibuchi con piselli: ricetta

Gli ingredienti per prepararli sono: ossibuchi di vitello, piselli freschi o surgelati, cipolla, carota, sedano, vino bianco secco, brodo di carne, farina, olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Per iniziare, infarinare leggermente gli ossibuchi, scuotendo l’eccesso di farina. In una padella capiente, scaldare l’olio extravergine di oliva e rosolare gli ossibuchi su entrambi i lati fino a ottenere una colorazione dorata. Rimuovere gli ossibuchi dalla padella e metterli da parte.

Nella stessa padella, aggiungere la cipolla tritata finemente, la carota e il sedano tagliati a cubetti e farli appassire a fuoco medio. Aggiungere i piselli e farli saltare per qualche minuto.

Rimettere gli ossibuchi nella padella con le verdure e sfumare con il vino bianco. Lasciar evaporare l’alcol per qualche minuto, quindi aggiungere il brodo di carne fino a coprire gli ossibuchi. Aggiustare di sale e pepe.

Coprire la padella con un coperchio e cuocere a fuoco basso per circa 1 ora e mezza o fino a quando la carne sarà tenera e si staccherà facilmente dalle ossa.

A metà cottura, è possibile girare gli ossibuchi per garantire una cottura uniforme.

Una volta pronti, servirli accompagnati dal sugo di cottura e, se si preferisce, con una polenta calda o con un contorno di patate al forno.

I nostri ossibuchi con piselli sono pronti per essere gustati! Buon appetito!

Abbinamenti

Gli ossibuchi con piselli possono essere abbinati a una varietà di cibi e bevande che valorizzano i sapori e le caratteristiche di questo piatto tradizionale.

Per quanto riguarda gli abbinamenti alimentari, la polenta è una scelta classica da accostare agli ossibuchi con piselli. La sua consistenza cremosa e il suo sapore neutro si sposano alla perfezione con la ricchezza e la consistenza della carne e dei piselli. La polenta può essere servita morbida o tagliata a fette e grigliata per ottenere una crosticina croccante.

Un altro accompagnamento ideale sono le patate al forno. Le patate, tagliate a cubetti o a fette e condite con erbe aromatiche, aggiungono una nota di sapore e una consistenza croccante che si sposa bene con l’intensità degli ossibuchi e la dolcezza dei piselli.

Per quanto riguarda le bevande, i vini rossi strutturati sono una scelta classica per accompagnare gli ossibuchi con piselli. Vini come il Barolo, il Barbaresco o il Brunello di Montalcino, con i loro tannini morbidi e il loro bouquet complesso, valorizzano la succulenza della carne e contrastano con la dolcezza dei piselli.

Se preferite un vino bianco, un’ottima scelta potrebbe essere un vino bianco secco e fruttato, come un Chardonnay o un Greco di Tufo. Questi vini si abbinano bene con la freschezza dei piselli e contribuiscono a bilanciare i sapori complessi degli ossibuchi.

In conclusione, gli ossibuchi con piselli possono essere accompagnati da polenta o patate al forno e possono essere degustati con vini rossi strutturati o bianchi secchi e fruttati. Questi abbinamenti aiutano a esaltare i sapori e le caratteristiche di questo piatto tradizionale italiano.

Idee e Varianti

Oltre alla ricetta classica degli ossibuchi con piselli, esistono alcune varianti che si possono provare per dare un tocco personale al piatto.

Una variante popolare è quella di aggiungere pomodori pelati o concentrato di pomodoro al soffritto di verdure. Questo conferisce al piatto un sapore più intenso e una consistenza leggermente più densa.

Un’altra variante consiste nell’aggiungere alla cottura degli ossibuchi delle spezie come il rosmarino o il timo. Questi aromi aggiuntivi donano un profumo delizioso alla preparazione e arricchiscono il sapore complessivo del piatto.

Per coloro che amano i sapori più piccanti, si può aggiungere del peperoncino tritato o peperoncino in polvere al soffritto. Questo conferisce una nota di piccantezza che si sposa bene con la tenerezza della carne e la dolcezza dei piselli.

Per una variante più leggera, si potrebbe provare a sostituire i piselli freschi o surgelati con fave o asparagi. Queste verdure primaverili conferiscono al piatto una freschezza e una croccantezza diverse, ma altrettanto deliziose.

Infine, un’opzione vegetariana o vegana potrebbe essere quella di sostituire gli ossibuchi di vitello con seitan o tofu. In questo caso, è possibile utilizzare un brodo vegetale al posto del brodo di carne per preparare il sugo.

Queste sono solo alcune delle tante varianti che si possono provare per personalizzare gli ossibuchi con piselli. L’importante è sperimentare e trovare la combinazione di ingredienti che più si adatta al proprio gusto e alle proprie preferenze.

Potrebbe piacerti...